Nel 1919, un aspi­ran­te gio­va­ne fumet­ti­sta fu licen­zia­to dal suo lavo­ro in un gior­na­le di Kan­sas City. Il suo edi­to­re gli dis­se che non era abba­stan­za crea­ti­vo e che avreb­be dovu­to cer­ca­re lavo­ro altro­ve. Se il fumet­ti­sta aves­se ascol­ta­to il suo capo e cedu­to al pen­sie­ro nega­ti­vo, non avrem­mo avu­to il lavo­ro di Walt Disney.

Disney avreb­be potu­to pren­de­re in con­si­de­ra­zio­ne l’i­dea di smet­te­re o segui­re una linea di lavo­ro diver­sa, ma ha insi­sti­to. Cre­de­va di ave­re le car­te in rego­la per riu­sci­re, e ascol­tò la voce den­tro di sé che lo spin­ge­va a con­ti­nua­re a pro­va­re. Si rivol­se al pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo, che lo inco­rag­giò a cer­ca­re il suc­ces­so inve­ce di soc­com­be­re alla sua pau­ra del fal­li­men­to. Puoi adot­ta­re que­sta men­ta­li­tà e spe­ri­men­ta­re tut­ti i bene­fi­ci del pen­sie­ro posi­ti­vo nel­la tua vita.

CHE COS’È IL PENSIERO POSITIVO?

Il pen­sie­ro posi­ti­vo è un atteg­gia­men­to emo­ti­vo e men­ta­le che si con­cen­tra sul bene e si aspet­ta risul­ta­ti che pos­sa­no trar­ne bene­fi­cio. Si trat­ta di anti­ci­pa­re la feli­ci­tà, la salu­te e il suc­ces­so – essen­zial­men­te, alle­nar­si ad adot­ta­re una men­ta­li­tà di abbon­dan­za e col­ti­va­re gra­ti­tu­di­ne per i pro­pri suc­ces­si e quel­li degli altri.

Quan­to è impor­tan­te il pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo? Può crea­re o distrug­ge­re un indi­vi­duo. I tuoi pen­sie­ri influen­za­no le tue azio­ni. Le tue azio­ni, a loro vol­ta, si tra­du­co­no nel suc­ces­so o meno nel tuo cam­po, oltre a influen­za­re la qua­li­tà del­le tue rela­zio­ni per­so­na­li e il modo in cui vedi il mon­do in gene­ra­le. Il pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo non deve esse­re sot­to­va­lu­ta­to.

IL POTERE DEL PENSIERO POSITIVO

Dal­l’a­iu­tar­ti a rima­ne­re in con­tat­to con il tuo part­ner all’as­si­sten­za nel­lo svi­lup­po di una buo­na cul­tu­ra orga­niz­za­ti­va, il pen­sie­ro posi­ti­vo por­ta la tua vita a un livel­lo supe­rio­re. Pen­sa­re posi­ti­vo potreb­be non esse­re natu­ra­le per te, ma quan­do ti pren­de­rai il tem­po per appli­ca­re que­ste stra­te­gie alla tua vita quo­ti­dia­na, vedrai i risul­ta­ti.

COME SFRUTTARE IL POTERE DEL PENSIERO POSITIVO

Vuoi impa­ra­re a pen­sa­re in posi­ti­vo? Il pri­mo pas­so è capi­re che dipen­de tut­to da te. Quan­do diven­ti il padro­ne del­le tue emo­zio­ni, puoi sem­pre deter­mi­na­re la tua men­ta­li­tà indi­pen­den­te­men­te dal­le influen­ze ester­ne. Assu­mer­si la respon­sa­bi­li­tà di come pen­si, agi­sci e sen­ti per­met­te a tut­to nel­la tua vita di anda­re a posto. A vol­te non puoi con­trol­la­re gli even­ti del­la vita, ma puoi con­trol­la­re come rea­gi­sci ad essi. Una vol­ta che ti auto­riz­zi a cam­bia­re ciò che è sot­to il tuo con­trol­lo – tu – allo­ra sei pron­to per que­sti set­te modi per abbrac­cia­re il pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo.

Leggi Anche  La Filosofia del Pensiero Positivo

PRENDI IL CONTROLLO DEL TUO STATO

Hai nota­to che quan­do hai una brut­ta gior­na­ta, il tuo lin­guag­gio del cor­po lo mostra? Ti acca­sci sul­la sedia, fai fati­ca a sta­bi­li­re un con­tat­to visi­vo con gli altri e fai cose come incro­cia­re le brac­cia quan­do ti sen­ti a disa­gio. Si smet­te di esse­re con­sa­pe­vo­li e si per­met­te all’am­bien­te ed alle cir­co­stan­ze di con­di­zio­nar­ci e con­trol­lar­ci. Que­sta non è una posi­zio­ne poten­te; dice a colo­ro che ti cir­con­da­no che sei a disa­gio, arrab­bia­to o tri­ste e vuoi esse­re lascia­to solo. Que­sto crea un cir­cui­to di feed­back men­tre la tua cat­ti­va postu­ra raf­for­za la tua scar­sa men­ta­li­tà.

Il pen­sie­ro posi­ti­vo riguar­da tan­to il tuo cor­po quan­to il tuo cer­vel­lo. Pren­di il con­trol­lo del­la tua fisio­lo­gia, orgo­glio­so di come ti pre­sen­ti e pro­iet­ti il ​​pen­sie­ro posi­ti­vo. Lavo­ra sul­la tua postu­ra per dare a colo­ro che ti cir­con­da­no segna­li non ver­ba­li che ti sen­ti for­te e posi­ti­vo e sei pron­to ad ascol­tar­li. Cer­ca di stron­ca­re le abi­tu­di­ni ner­vo­se, come agi­tar­si o far rotea­re i capel­li, sul nasce­re. Que­sta tec­ni­ca richie­de di osser­va­re te stes­so; non appe­na ti accor­gi di cede­re ad un tic ner­vo­so o di ini­zia­re a crol­la­re, rad­driz­za­ti. Men­tre man­tie­ni il tuo cor­po in una posa di for­za, il pen­sie­ro posi­ti­vo sarà in gra­do di flui­re più libe­ra­men­te.

uomo che pensa positivo davanti a una cascata e un arcobaleno
come pensare positivo

Chi ti cir­con­da rac­co­glie­rà i segna­li fisio­lo­gi­ci che stai invian­do e rispon­de­rà con posi­ti­vi­tà. Più raf­fi­gu­ri posi­ti­vi­tà e gli altri ti vedo­no in que­sto modo, più diven­ta faci­le pen­sa­re posi­ti­vo, crean­do un ciclo di feed­back posi­ti­vo. Sarai quin­di in gra­do di con­cen­trar­ti sugli altri e fare cose come por­re tre doman­de fon­da­men­ta­li per sco­pri­re come puoi dare posi­ti­vi­tà al mon­do ed agli altri.

ADATTA LA TUA MENTALITÀ

bambino con pensiero positivo

Adat­ta­re la tua fisio­lo­gia è solo una par­te del puzz­le; è fon­da­men­ta­le cat­tu­ra­re anche l’al­tro inne­sco del­la nega­ti­vi­tà nel­le sue fasi più ini­zia­li. La tua men­ta­li­tà gover­na qua­li pen­sie­ri scor­ro­no nel­la tua testa e come ti sen­ti e rea­gi­sci a cia­scu­no. Se la tua men­ta­li­tà è scar­sa, tut­to intor­no a te sem­bre­rà anco­ra peg­gio.

Ad esem­pio, sei in aero­por­to e sei inu­til­men­te in ritar­do men­tre attra­ver­si la sicu­rez­za. Quin­di l’o­pe­ra­to­re del­la com­pa­gnia aerea che ti regi­stra è scor­te­se con te. Un altro lavo­ra­to­re del­la com­pa­gnia aerea sen­te, si scu­sa e si offre di por­ta­re il tuo bigliet­to in busi­ness class.

Leggi Anche  Se cambi il modo in cui guardi le cose, Le cose che guardi cambiano

Una vol­ta che sei in volo, sei fis­sa­to sui pro­ble­mi che hai dovu­to affron­ta­re in aero­por­to o sei pie­no di gra­ti­tu­di­ne per il tuo posto spa­zio­so e il cock­tail gra­tui­to? Pen­si al ritar­do come tem­po per­so o come un modo per pren­de­re tem­po e ricon­net­ter­ti con te stes­so ? Ritor­ni auto­ma­ti­ca­men­te al pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo o suben­tra­no i pen­sie­ri nega­ti­vi?

Puoi sce­glie­re di con­cen­trar­ti sugli aspet­ti nega­ti­vi o posi­ti­vi di que­sto e di qual­sia­si altro sce­na­rio, ma se sce­gli di con­cen­trar­ti su ciò che ti distur­ba, ini­zie­rà a influi­re nega­ti­va­men­te sul­la tua vita. Atti­re­rai anche situa­zio­ni più nega­ti­ve: le per­so­ne non saran­no ami­che­vo­li con te quan­do sarai acci­glia­to e osti­le. Dimen­ti­che­rai che puoi auto­riz­za­re te stes­so ad affron­ta­re qual­sia­si situa­zio­ne e ini­zia­re a cre­de­re che il pen­sie­ro posi­ti­vo sia fuo­ri dal­la tua por­ta­ta. Potre­sti per­si­no puni­re il tuo part­ner o altri per non esse­re all’al­tez­za del­le tue aspet­ta­ti­ve, com­pro­met­ten­do le tue rela­zio­ni ed aggiun­gen­do ulte­rio­re ama­rez­za.

Il pen­sie­ro posi­ti­vo elu­de quel­la rab­bia e l’in­con­ve­nien­te, per­met­ten­do­ti di goder­ti il ​​momen­to e di esse­re pie­na­men­te pre­sen­te. Sce­glien­do con­sa­pe­vol­men­te di con­cen­trar­si sui momen­ti posi­ti­vi del­la tua vita, ini­zie­rai a rifor­mu­la­re i tuoi pen­sie­ri , col­ti­van­do una men­ta­li­tà che è rico­no­scen­te e aper­ta piut­to­sto che nega­ti­va e chiu­sa.

come pensare positivamente

STUDIA LE TUE ABITUDINI E CREANE DI NUOVE

pensiero positivo mentre balla

Non puoi for­ma­re nuo­ve abi­tu­di­ni e sfrut­ta­re il pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo se non sei a cono­scen­za del­le tue attua­li. Ci sono cose che ti met­to­no in una spi­ra­le nega­ti­va di insi­cu­rez­za? Rea­gi­sci aper­ta­men­te alle situa­zio­ni o usi mec­ca­ni­smi di dife­sa ? Se sì, qua­li sono?

For­se ti agi­ti ogni vol­ta che ini­zi a pen­sa­re di meri­ta­re ormai una pro­mo­zio­ne al lavo­ro. I tuoi pen­sie­ri ti por­ta­no in un luo­go buio ed il pen­sie­ro posi­ti­vo esce dal­la fine­stra. Cal­co­li da quan­to tem­po­la­vo­ri in quel­la com­pa­gnia ed ini­zi a pen­sa­re al per­ché non sei già sta­to pro­mos­so. I tuoi capi san­no qual­co­sa che tu non sai? For­se non pen­sa­no che tu sia in gra­do di fare il lavo­ro. Ini­zi a met­te­re in discus­sio­ne il tuo set di abi­li­tà e poi ti chie­di se riu­sci­rai mai a sali­re nel tuo cam­po. For­se dovre­sti sem­pli­ce­men­te smet­te­re …

Pen­sa a tut­to il tem­po che stai per­den­do rica­den­do su que­sta abi­tu­di­ne nega­ti­va. L’in­si­cu­rez­za è qua­si sem­pre radi­ca­ta nel­la pau­ra, spes­so la pau­ra del fal­li­men­to. Pro­va­re qual­co­sa e fal­li­re sem­bra che sareb­be insop­por­ta­bi­le, quin­di la tua men­te si pre­sen­ta con ogni sor­ta di ragio­ni sul per­ché non dovre­sti fare nem­me­no uno sfor­zo. Se ti arren­di a que­sti pen­sie­ri nega­ti­vi, potre­sti non fal­li­re ma rista­gne­rai, il che è peg­gio. “Se non stai cre­scen­do, stai moren­do.” Se fal­li­sci, alme­no puoi impa­ra­re qual­co­sa. Se rista­gni, non lo farai.

Leggi Anche  1) Il Pensiero Positivo: Come eliminare il Pensiero Negativo

E se inve­ce di esse­re tra­sci­na­to in uno sche­ma di pen­sie­ri nega­ti­vi, aves­si rifo­ca­liz­za­to la tua ener­gia e svi­lup­pa­to abi­tu­di­ni poten­zian­ti che uti­liz­za­no il pen­sie­ro posi­ti­vo? Fer­ma la spi­ra­le del dub­bio bloc­can­do­la con pen­sie­ri posi­ti­vi. Se sei in gra­do di taglia­re uno sche­ma di pen­sie­ro nega­ti­vo pri­ma che sfug­ga di mano, puoi inve­ce pas­sa­re a ricor­da­re affer­ma­zio­ni posi­ti­ve. Alle­nan­do la tua men­te per bloc­ca­re i pen­sie­ri nega­ti­vi con il pen­sie­ro posi­ti­vo, ti stai costan­te­men­te alle­nan­do per smet­te­re di pen­sa­re in modo nega­ti­vo. La pau­ra non ti domi­ne­rà più: que­sto è il pote­re del pen­sie­ro posi­ti­vo.

donna con pensiero positivo

SCEGLI ATTENTAMENTE LE PAROLE

Un’a­bi­tu­di­ne essen­zia­le per il pen­sie­ro posi­ti­vo è quel­la di tra­sfor­ma­re il tuo voca­bo­la­rio . Le paro­le che sce­gli , sia nel­la con­ver­sa­zio­ne che nel­la tua men­te, han­no un pro­fon­do impat­to sul­la tua men­ta­li­tà. Gli stu­di han­no sco­per­to che il dia­lo­go inte­rio­re posi­ti­vo miglio­ra gli sta­ti psi­co­lo­gi­ci , aiu­ta le per­so­ne a rego­la­re le pro­prie emo­zio­ni e altro anco­ra. E le paro­le che sce­gli nel­la con­ver­sa­zio­ne influen­za­no il modo in cui gli altri ti rispon­do­no, crean­do di nuo­vo un cir­cui­to di feed­back che può esse­re posi­ti­vo o nega­ti­vo.

Pri­ma di poter sce­glie­re paro­le diver­se, devi rico­no­sce­re qua­li paro­le stai già uti­liz­zan­do. Pren­di nota di come eti­chet­ti e descri­vi le cose nel­la con­ver­sa­zio­ne, in par­ti­co­la­re le tue emo­zio­ni. Sei dav­ve­ro “ter­ro­riz­za­to” da quel­la gran­de pre­sen­ta­zio­ne di lavo­ro o solo un po’ ner­vo­so? Sei vera­men­te “arrab­bia­to” con il tuo part­ner o leg­ger­men­te infa­sti­di­to da una del­le sue cat­ti­ve abi­tu­di­ni? Quan­do ricom­po­ni il tuo voca­bo­la­rio e usi paro­le meno cari­che di emo­zio­ni, sco­pri­rai che la tua men­ta­li­tà si sin­to­niz­za su un pen­sie­ro più posi­ti­vo.

DOMANDE FREQUENTI SUL PENSIERO POSITIVO

Il pensiero positivo può cambiarti la vita?

Sì, il pen­sie­ro posi­ti­vo può cam­bia­re la tua vita. Gli stu­di han­no sco­per­to che il pen­sie­ro posi­ti­vo ti aiu­ta a vive­re più a lun­go, ridu­ce la soli­tu­di­ne eD altro anco­ra. Ma l’ef­fet­to più mute­vo­le del­la vita del pen­sie­ro posi­ti­vo ha a che fare con la leg­ge di attra­zio­ne. Que­sta è l’i­dea che ciò su cui ti con­cen­tri, atti­ri. “Qua­lun­que cosa tu abbia in men­te in modo coe­ren­te è esat­ta­men­te ciò che spe­ri­men­te­rai nel­la tua vita”. Quan­do ti con­cen­tri sul nega­ti­vo, spe­ri­men­te­rai più nega­ti­vi­tà. Ma quan­do ti con­cen­tri sul posi­ti­vo, il mon­do inte­ro si apri­rà a te.