Fin­tan­to che l’intelletto coscien­te si sfor­ze­rà fre­ne­ti­ca­men­te di impri­gio­na­re il mon­do nel­la sua rete di astra­zio­ni e insi­ste­rà nel voler inca­te­na­re la vita e adat­tar­la alle pro­prie rigi­de cate­go­rie, lo spi­ri­to del taoi­smo rimar­rà incom­pren­si­bi­le; e l’intelletto si logo­re­rà.

LA VIA DELLO ZEN

Leggi Anche  La Rabbia